Ferentino foto festival si è presentato alla sua seconda edizione  con un programma ricco di appuntamenti: workshop, seminari, presentazioni editoriali, videoproiezioni e mostre per promuovere e diffondere la fotografia d’autore e la cultura dell’immagine contemporanea, nelle molteplici forme ed espressioni.

 

 

 Dal 18 al 21 Settembre 2014 fotografi di valore internazionale, insieme a protagonisti del mondo della cultura e dell’arte, ci hanno accompagnato in un nuovo viaggio. I WORKSHOP, con fotografi accreditati, sono stati una occasione unica per conoscere le loro esperienze e il loro percorso professionale.

 I SEMINARI, arricchiti da discipline quali Storia dell’Arte, Scienze Psicologiche e dalla presenza dell’Editoria fotografica, hanno ampliato la conoscenza sul mondo della fotografia e sull’evoluzione del suo linguaggio.

  Le MOSTRE e le VIDEOPROIEZIONI, dai contenuti e temi diversi, si sono snodate in un percorso visivo attraverso il quale i visitatori hanno potuto gustare dal vivo l’arte fotografica. In questa edizione il Festival ci ha offerto spunti di riflessione sulla funzione e il ruolo della fotografia, in relazione ai diffusi strumenti digitali, che facilmente oggi la spingono verso un’altra dimensione, diversa dall’idea di “fotografia come documento”. Tra tutte le Arti, la fotografia, è forse quella che maggiormente è stata influenzata dall’attuale contesto economico e sociale, mostrando perdita di contenuti e di identità.

  Siamo sommersi da immagini, che vogliono mostrare e mostrarci, raccontare e raccontarci. L’era del digitale, come sottolinea Italo Zannier, “...offre sogni insperati, che nel loro eccesso però, obbligano comunque a considerare sempre l’immagine… per la sua qualità estetica, per la sua valenza comunicativa… metaforica di un concetto, di un’idea”. In tutta questa abbondanza di immagini, è facile che si perda l’orientamento e con esso la capacità di distinguere la fotografia di qualità.

  Ferentino Foto Festival è il luogo ideale dove favorire il dialogo e l’interesse sulla Fotografia, è uno spazio aperto dove poter individuare e valorizzare nuovi modelli creativi di riferimento, a beneficio soprattutto dell’economia che imparerà a conoscere la produzione fotografica di valore. In questa direzione si è mossa la seconda edizione del Festival, estendendo i confini percettivi della Fotografia da un altro punto di vista, indispensabile per ri-creare la cultura dell’immagine.

                                                                          

Fulvio Bernola