“ARCHITETTURA DI UN REPORTAGE’

 

Seminario 

 

"Il Reportage è un racconto attraverso un numero imprecisato di immagini, le storie, le bellezze o le brutture del mondo, la vita di persone che hanno attraversato la nostra, provocandoci emozioni così forti da volerle trasmettere ad altri, o ancora bellezze naturali, paesaggi, rocce scolpite dal vento, modellate dall'acqua, disegnate dalla forza della natura; insomma l’uomo e il suo ambiente, sezionato, visto attraverso la lente d’ingrandimento del nostro cuore, della nostra mente, del nostro occhio e dalla capacità di registrarlo attraverso una macchina fotografica, sapientemente usata.

 

Il Reportage, però, ha un linguaggio ben preciso che se usato a sproposito finisce per trasformare il racconto in una mera sequenza di immagini, di parole, che scorrono una dopo l’altra con cadenza preimpostata, ma noiose, tutte uguali, ripetitive, seppure di buona fattura. 

 

Anche il bravo reporter deve imparare a trasformare singole immagini in un discorso continuo e con una sua struttura narrativa; dovrà mostrarvi i personaggi e le differenze tra loro, così come i luoghi, gli usi e i costumi, il periodo storico, insomma i fatti tradotti in immagini."

Foto di Emiliano Pinnizzotto

 

"Ma per raggiungere questo obiettivo prima ancora di iniziare a scattare avrà dovuto studiare a fondo tutte le implicazioni relative al progetto che ha in mente: come raggiungere il luogo, come prendere i primi contatti, come ottenere gli eventuali permessi, come accertarsi che gli interlocutori siano seri, come introdursi in realtà delicate e a volte pericolose, come riuscire ad ottenere foto significative, emozionanti e anche tecnicamente ineccepibili senza essere troppo invadenti, specie se ci si trova in situazioni che possano ledere la sensibilità delle persone presenti.

 

Il seminario, attraverso la testimonianza diretta, la visione di immagini e di un video ha lo scopo di rispondere ai quesiti sopra elencati in modo da far comprendere agli studenti e agli appassionati che per realizzare un buon reportage non è sufficiente avere una conoscenza tecnica delle attrezzature, ma è ancora più importante formarsi una struttura mentale adeguata ed un modus operandi flessibile, in grado di adattarsi ad ogni tipo di situazione nella quale può trovarsi un reporter."

 

Wat Phra Baht Nam Phu: Il Monastero dell'Hiv in Thailandia

 

G. Pinnizzotto.pdf
Documento Adobe Acrobat 129.5 KB