Aspetti del rapporto Fotografia-Pittura

Seminario 

 

“Dalla Venere di Willendorf alle opere di Marc Quinn, il corpo in pittura (e in scultura) è stato rappresentato secondo la realtà storica e culturale di ogni determinato periodo. La nascita della fotografia nell'800 libera l'arte dal compito di "rappresentare" e le permette di percorrere sentieri diversi fino ad arrivare all'astrattismo e all'espressionismo astratto. Non più quello che si "vede" ma quello che si "sente". La fotografia percorre il cammino a ritroso. Si parte dalla rappresentazione "autentica" per arrivare, dopo la lezione di Man Ray, alla libertà della visione: il concetto femminile di Cindy Sherman, la realtà tragica di Andrés Serrano, i ritratti "sospesi" di Mario Giacomelli”.

 

Patrizia Molinari

 

Patrizia Molinari è nata a Senigallia nel 1948, vive e lavora a Roma. E’ Professore Emerito di Storia dell’Arte  presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, Napoli e Roma.

Da sempre compie una ricerca sul Bianco e sul Monocromo, studia le interazioni con la Luce per arrivare a lavorare sulla luce come sostanza a se stante. In scultura lavora con vetro di Murano, vetro industriale, acciaio e pietre illuminate da fibre ottiche. Ha realizzato grandi opere pubbliche tra cui l’obelisco di acciaio e gun light “ VERSO LO SPAZIO” per il quartiere di Tor Bella Monaca a Roma, una scultura di pietra e luce “ VENERE” per il Parco Archeologico di Crotone e “COLONNE E CAPITELLI” per quello di Delfi. Ora usa anche la fotografia per indagare gli stessi concetti di luce, acqua e bianco, sempre riferiti a temi della natura e delle origini.

Negli ultimi anni ha esposto a LUMINARIA a Napoli, al Museo del Paesaggio a Torre di Mosto (Venezia), a Palazzo Granari per la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, al Museo Fortuny di Venezia. Ha collaborato con la Casa Editrice La Mausette di Bruxelles per REHAB. Nel 2013 è stata invitata a Arte Fiera Genova e a Present’Art Festival di Shanghai.

Ha partecipato alle Biennali di Venezia, Marche, Emirati Arabi Uniti, Bangladesh. Le sue opere sono presenti in musei italiani e importanti collezioni private in Europa e negli Stati Uniti.

Ha tenuto conferenze di Storia dell’Arte Contemporanea in Italia, Inghilterra, Grecia, Emirati, Bangladesh e Oman. 

 

www.patriziamolinari.com