SULLE GINOCCHIA DEGLI DEI

 

Il seminario riassume il percorso fotografico e fisico realizzato al fine di produrre il progetto Sulle ginocchia degli Dei. Una ricerca delle nostre radici culturali attraverso un viaggio nel Mar Mediterraneo, luogo storico ma soprattutto culla di civiltà e delle origini di noi occidentali, una serie di scatti in bianco e nero che attraversa e racconta l'Odissea di Ulisse. I temi dell'emigrazione e dell'immigrazione, il confronto con le civiltà globali, le famiglie che cambiano, tutto ciò che normalmente viene chiamato crisi, la trasformazione profonda e collettiva della struttura sociale sono argomenti toccati da questi scatti che, partendo dalla ricerca dei miti interiori dell'uomo, narrano anche parte delle difficoltà emotive e sociali del periodo attuale. Una performance teatrale e musicale ha accompagnato l'autrice Tomei durante il seminario e il percorso della mostra allestita.

Una ricerca delle nostre radici culturali attraverso un viaggio nel Mar Mediterraneo, luogo storico ma soprattutto culla di civiltà e delle origini di noi occidentali. "Finding Homer" ripercorre l’Odissea di Ulisse attraverso il Mare Nostrum. “Ulisse – dice l’autrice degli scatti - è il simbolo di chi sperimenta, ricerca, stupisce e si stupisce, di chi va alla scoperta del perché delle cose e delle ragioni di ciò che prova o incontra. Ulisse è anche l’eroe e il semidio che, attraverso un lungo viaggio e in una serie di tappe obbligate, ricostituisce e riconosce delle parti di sé. Queste tappe, fissate ed evocate in una serie di scatti in bianco e nero, rappresentano anche le fasi che ogni uomo affronta per evolversi, il percorso obbligato per un ritorno consapevole ai propri affetti”. I temi dell’emigrazione e dell’immigrazione, il confronto con le civiltà globali, le famiglie che cambiano, tutto ciò che normalmente viene chiamato crisi, la trasformazione profonda e collettiva della struttura sociale, sono, quindi, volutamente toccati da questo progetto che, partendo dalla ricerca dei miti interiori dell’uomo narra anche parte delle difficoltà emotive e sociali del periodo attuale.